Irrigazione

serra

Anche le irrigazioni se fatte bene aiutano ad avere piante più sane e rigogliose.

 

E’ consigliabile irrigare al mattino quando le piante sono fresche e non subiscono, a contatto con l’acqua, uno shock termico (molte virosi si trovano nella pianta allo stato latente), se questa subisce degli shock causati da un ritorno di freddo, da irrigazioni quando la pianta è calda, periodi di siccità seguiti magari da forte umidità, danni causati da forti temporali o grandinate, queste virosi si manifestano e la pianta si ammala, un esempio è il virus della striscia del pomodoro.

 

Le piante irrigando al mattino si asciugano velocemente impedendo ai funghi, come la peronospora o la botrite, di svilupparsi.

Tecnica

piante

Quando si irriga bisogna bagnare bene il terreno, l’acqua deve penetrare per almeno 5-10 cm, perché l’acqua in superficie evapora subito, mentre quella negli strati sottostanti rimane a disposizione delle radici.

 

La pianta ha bisogno di acqua, infatti solo il 2% di quella che assimila rimane al suo interno l’altra viene tutta utilizzata durante i vari processi vitali es. fotosintesi ed evapotraspirazione. Conviene effettuare irrigazioni frequenti (1-2 volte al giorno) ed omogenee.

Quando si irriga bisogna bagnare bene il terreno, l’acqua deve penetrare per almeno 5-10 cm, perché l’acqua in superficie evapora subito, mentre quella negli strati sottostanti rimane a disposizione delle radici.
La pianta ha bisogno di acqua, infatti solo il 2% di quella che assimila rimane al suo interno l’altra viene tutta utilizzata durante i vari processi vitali es. fotosintesi ed evapotraspirazione. Conviene effettuare irrigazioni frequenti (1-2 volte al giorno) ed omogenee.
Da ricordare

Il segreto per avere un orto rigoglioso, sano e che dia ottimi prodotti è quello di avere un orto vivo: ricco di specie, di insetti e animali utili, con un terreno ricco di humus e microfauna e microflora.


Share by: